SERATA MAGICA ED ORIZZONTI ANCORA LONTANI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

2061232-43220127-2560-1440Desidero augurare sinceramente una Santa Pasqua a tutti gli amici facebook ed a chi eventualmente e per caso leggesse questo messaggio.

Sono andato a rileggermi, come spesso amo fare, i miei stessi articoli scritti tempo addietro per provare a mettere in discussione innanzitutto le mie idee e per un’analisi approfondita di tutto quanto abbiamo ascoltato ed affermato nel periodo trascorso. Posso riferirmi alla politica alla Medicina alla guerra allo sport e mi accorgo che i siparietti propostici sono sempre uguali e con gli stessi contenuti; addirittura affermerei con le stesse identiche parole. Per non ripetermi e per non sembrare (vi assicuro che non lo sono affatto) vanitoso od egocentrico vi inviterei a rileggere le mie riflessioni in un articolo datato 23 dicembre 2015 che pubblicai sul mio blog “il kanto del gallo” che troverete cliccando “pasqualegallo.net” (sezione archivio) e con il titolo “RESTANDO SEMPRE IN ATTESA DI GIUDIZI”. All’epoca non ero ancora entrato nel mondo di facebook.  Non vi anticipo il contenuto solo perché desidererei che foste  voi a trarre le giuste conclusioni su quanto avviene senza che nulla cambi se non in peggio. Una sola eccezione mi consento e riguarda il fenomeno attuale Dybala di cui, nel momento in cui il Mister Allegri non lo impiegava con continuità,  diedi il mio parere proprio in quel “pezzo”. Non aggiungo altro se non una preghiera che certamente non sarà ascoltata e che consiste nell’evitare un altro scontro demenziale tra le opinioni faziose circa i paragoni altrettanto demenziali che ineluttabilmente vengono proposti ed affermati ( con forza e certezze inaudite) tra un campione e l’altro e su chi mettere sul podio più alto di tutti i tempi. Vi assicuro che da sempre è l’esercizio più inutile e direi squilibrato che si possa praticare. Esempi? Coppi e Bartali; Merckx e Coppi ; Pelè e Maradona; Cristiano Ronaldo e Lionel Messi e tanti altri. Ho già l’impressione che stiamo per ascoltare una nuova litania: chi è più forte Dybala o Messi? Spero che prima o poi si possa spiegare che ognuno è Simbolo nella propria epoca, che i paragoni vanno fatti tra campioni con caratteristiche simili ed infine ogni impresa va collocata nei momenti di vita sociale e mondiale completamente lontani fra loro. Messi ha fatto già la storia e Dybala ne può raccogliere il testimone per la gioia della Juventus, dei suoi supporters, e degli sportivi in generale. Per me sarà così se avrà la fortuna di non incorrere in “incidenti di percorso”. Sono convinto però che queste mie parole andranno al vento e gli spettacoli televisivi e da bar continueranno imperterriti con sempre maggiore supponenza a confondere le poche e disordinate idee dei tifosi che svolgono attività diverse e che, non conoscendo le dinamiche interne al calcio, facilmente vanno in direzioni sbagliate. Per questo vorrei che rileggeste quell’articolo che peraltro riprendeva un altro precedente dello stesso tenore e significato; ciò per dire che si può discutere quanto si vuole ma alla fine evoluzioni positive non se ne avvertono mai.  L’unica cosa che posso ora ripetere sapendo di non sbagliare e di non esprimere un sentimento errato è di prenderci una pausa con …L’AUGURIO DI UNA SANTA PASQUA!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
Articolo nserito in Attualità, Calcio, Home/Blog. Memorizza il .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *